Excite

XVII Conferenza Aids, anello vaginale contro l'Hiv

In occasione della XVII Conferenza internazionale sull'Aids tenutasi a Città del Messico è stata presentata una delle ultime scoperte in campo di prevenzione: un anello vaginale che contiene un farmaco che impedirebbe il contagio dell'HIV.

"L'idea – spiega Massimo Galli, infettivologo all'Università di Milano – >è quella di utilizzare gli antiretrovirali, quelli che normalmente servono per curare l'infezione, e di somministrarli localmente sotto forma di gel o di candelette o, appunto, di anello vaginale".

L'anello ha la forma di un semplice anello molto elastico che viene inserito all'interno della vagina, e si adatta perfettamente alle caratteristiche anatomiche di tutte le donne. Il farmaco contenuto dall'anello vaginale è il il Tmc 120, un potente microbicida. Sembra che l'assorbimento del farmaco da parte delle cellule vaginali prevenga l'infezione per molti giorni.

"I microbicidi potrebbero permettere alle donne di appropriarsi di uno strumento preventivo che possono gestire in prima persona", sostiene Manju Chatani rappresentante dell'African Microbicides Advocacy Group in Ghana.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017