Excite

Valerie, diario di una ninfomane arriva in Italia

Un titolo che già basterebbe come presentazione. Valerie, diario di una ninfomane, il film tratto dal romanzo di Valèrie Tasso e interpretato da Belén Fabra, arriverà nelle sale italiane il 30 aprile.

Guarda la gallery del film Valerie, diario di una ninfomane

Ua pellicola che lo scorso autunno ha fatto chiacchierare – e non poco – la cattolica Spagna ancora prima di essere proiettata. Il film infatti affronta, senza troppi giri di parole e di scene, il tema-tabù della sessualità attraverso la vita di Val, una donna d'affari francese convertita poi alla prostituzione che appunta su un diario i suoi appetiti sessuali: "Ogni giorno scrivo sul mio diario. Il sesso è l’altra mia passione. Faccio anche quello quotidianamente… in diversi posti. Anche questa sono io". Valerie non ha limiti tra porno e soft, ma solamente un piacere che non conosce inibizioni, insieme ai numerosi uomini che la pagano per comunicare, spesso violentemente, con il linguaggio del corpo.

Sul visto censura, l’Italia ancora non si pronuncia, ma è quasi certo che la questione non passerà in silenzio. C'è chi, al quasi obbligato divieto per i minori di 14 anni, si aspetta una visione riservata a un pubblico maggiorenne. Basti pensare che alla sua uscita nelle sale spagnole, lo scorso ottobre, Valerie, diario di una ninfomane ha creato scompiglio. No all’affissione per la strada dei cartelloni pubblicitari in cui è ritratta una giovane donna, dai fianchi alle cosce, che s’infila una mano negli slip di pizzo. Motivo principale (si disse): sui cartelloni non si precisava che la pellicola non era raccomandata ai minori di 13 anni. E subito il regista Christian Molina e i produttori parlarono di censura franchista.

Trailer Valerie, diario di una ninfomane

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017