Excite

Una camera del sesso dopo l’eruzione del vulcano

La mancanza di privacy? A meno che non sia scelto di rinchiudersi nella casa del Grande Fratello, è una necessità a cui ogni essere umano aspira. In caso di grossi catastrofi, poi, il discorso si fa ancora più ampio.

E così, dopo l'eruzione di qualche settimana fa del vulcano Merapi, gli amanti indonesiani ormai in astinenza forzata hanno chiesto ai funzionari la possibilità di fornire loro uno spazio privato per consumare qualche tenerezza con i loro partner. Tra i tanti, ci sono anche freschi sposi che raccontano di essere da giorni in un campo profughi e di dover tenere duro.

Tutti allora sognano una vera e propria camera dell'amore affinché i bisogni biologici siano rispettati e al più presto. Ed ecco allora individuare già una possibile location: il quarto piano di uno stadio, il luogo ideale per la camera dell'amore. Ma le autorità intanto chiedono di stringere i denti e di avere solo un po' di pazienza.

Sotto sotto, si fa strada un altro pensiero: 151 persone, forse anche più, sono morte dall'inizio dell'eruzione del Merapi il 26 ottobre scorso. Dunque, essere dei superstiti - anche senza sesso - non è poi così male.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017