Excite

Ucraina, sciopero del sesso contro il governo

Se non c'è scandalo, non ci divertiamo. Soprattutto loro. E così il movimento femminile Femen colpisce ancora in Ucraina. E stavolta urla un bel 'no' al sesso. Ma c'è un perché.

Guarda le immagini della protesta 'L'Ucraina non è vagina'

Eravamo rimaste alla lotta contro le opere sessiste di Sergey Bratkov giudicate volgari e pornografiche. Ora, invece, la giusta protesta è contro il nuovo governo di soli uomini. Per le attiviste, una vera offesa. Da qui, l'invito a fidanzate e mogli dei membri del governo di astenersi dai rapporti sessuali con i loro ometti del potere.

Una protesta che si è ufficializzata con una sfilata a seno nudo e, sul volto, una maschera che ritrae il premier Nikolai Azarov. Reo, quest'ultimo, di non aver voluto nominare neppure una rappresentante donna nel proprio gabinetto dei ministri.

Il topless per difendere i propri diritti contro il sessismo della politica ucraina? Chissà che possa risolvere l'intoppo. Fatto sta che il premier, qualche giorno fa, era stato chiaro: 'Con tutta la mia stima per loro, non è un affare da donne portare avanti riforme. Le donne non sono in grado di pronunciare un no duro, se necessario, ai loro superiori'. Perdonatelo, forse non sa quello che dice.

Photo: LaPresse

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017