Excite

Tuppersex, i sex toys a domicilio

Dal Tupperware al Tuppersex. Le casalinghe – e non solo - hanno una nuova fonte di gioia da qualche tempo. In Spagna poi, questa moda fa faville e adepti in rosa. No agli uomini, insomma.

Avete presente le classiche riunioni femminili con tanto di sconti e regalini alla padrona di casa? Bene, in parte dimenticatele visto che, al posto dei contenitori alimentari, ci sono i sex toys. Bando ai tabù, che sarà mai nel 2010.

Oggi il mondo Tuppersex conta in Spagna oltre duecento venditrici che si riconoscono dalla caratteristica valigetta rossa che portano in giro. Un trend che, negli ultimi mesi, ha preso piede anche in Italia. Qualche tempo fa Dina Hoernecke, fondatrice dell'impresa spagnola La Maleta Roja, raccontava su Marieclaire di questo progetto nato nel 2005. Un'attività in piena regola per occuparsi di sessualità e aiutare le donne. 'La maleta roja è una risposta alla cattiva educazione che noi spagnole riceviamo in campo sessuale. La vendita diventa un pretesto per sfatare problemi, dar sfogo alla curiosità, parlare anche dei propri fantasmi'.

E allora spazio a Johnny, tra i più gettonati: un fallo dalle dimensioni realistiche. 'Lo utilizziamo per mostrare come si usano i cock ring, gli anelli stimolanti, quali sono le parti più sensibili dei genitali maschili, come toccare il partner per dargli più piacere. Non dimentichiamo che soprattutto in alcune regioni più tradizionaliste, Johnny può essere l'unica occasione che ha una donna di vedere un pene da vicino e alla luce'. Ah beh, la situazione è proprio complessa allora.

Ma tra un sex toy e un altro, c'è spazio anche per i cosmetici, oli profumati, body paint al cioccolato e piume. Il tutto per creare, almeno all'inizio, un approccio soft con il sesso. E le donne, nella privacy delle mura domestiche, sembrano gradire e diffondere la voce.

Photo: LaRepubblica

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017