Excite

Troppo sesso da giovani, a rischio la prostata

L'allarme arriva dall'Inghilterra: un'attività sessuale intensa - masturbazione compresa - nei giovani dai 20 ai 30 anni potrebbe portare con più facilità a un tumore alla prostata.

Lo studio effettuato della Nottingham University e pubblicato sul British Journal of Urology, ha riguardato le abitudini sessuali di 800 adulti. Tra i punti verificati, un legame tra alti livelli degli ormoni sessuali, un intenso appetito sessuale e lo sviluppo del cancro alla prostata.

Il dottor Polyxeni Dimitropulu ha infatti studiato l'attività di 400 uomini affetti dal tumore e di altri 409 sani. Tra gli ammalati, il 40% aveva fatto sesso o si era masturbato 20 o più volte al mese; per i non ammalati, invece, una percentuale più ridotta, il 32%.

Una buona notizia arriva però per gli ultracinquantenni. In questa fase di vita, la masturbazione potrebbe rappresentare una forma di prevenzione contro le patologie prostatiche. Il segreto sarebbe nel rilascio, al momento delll’eiaculazione, delle tossine in eccesso che l'organismo accumula nel corso degli anni e che possono essere causa proprio di disturbi alla prostata.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017