Treviso, gigolò a vent'anni

Basta dare uno sguardo in giro per riconoscerli. A Treviso, ma non solo lì, il gigolò va di moda. Meglio ancora se giovanissimo, appena uscito dal liceo e con un conto corrente da rimpinguare.

Questa poi è la storia di due amici, uno moro e l'altro biondo, come le più classiche delle vallette o veline. Solo che in questo caso parliamo di accompagnatori divenuti tali per pagare le bollette e iscriversi all'Università il prossimo anno. Ed entrambi sono molto richiesti.

Tutto è cominciato lo scorso giugno, racconta il Corriede del Veneto. Il diploma, una casa presa insieme per sentirsi subito adulti, e la difficoltà a trovare un lavoro. Poi, ecco aprirsi la strada della prostituzione. Perché 'si guadagna bene e subito, riusciamo a pagare l’affitto e le bollette. Dobbiamo mangiare anche noi, in qualche modo'.

Con una precisazione: 'Le donne per noi non sono oggetti, noi lo siamo per loro, piuttosto'. E i guadagni sono evidenti. 'Se le cose vanno bene arriviamo anche a 2 mila, 2500 euro al mese in due. Ma non sai mai se la settimana sarà positiva o no. A volte abbiamo una decina di appuntamenti, a volte solo due'. Per una prestazione semplice chiedono dai 50 ai 100 euro e il prezzo sale se la donna desidera consumare anche una cena o trascorrere l'intera notte in compagnia.

Insomma, un lavoretto temporaneo perché, assicurano i due amici, 'abbiamo due teste pensanti, ci serve solo una base economica da cui partire'. Per fortuna non tutti la pensano come loro.

Photo: Lovingyou.com

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014