Excite

Tanto sesso in poco spazio

Atmosfera intima e accogliente, piccoli spazi, una sorta di nido accogliente e protettivo: le famiglie e soprattutto le giovani coppie scelgono di vivere in case semplice con poche stanze, monolocali o al massimo bilocali. E il sesso ne guadagna.

Lo conferma un sondaggio realizzato dal canale satellitare Leonardo Tv su 500 tra nuclei familiari, coppie e famiglie tra i 25 e i 65 anni, residenti nelle province di Milano, Bologna, Roma e Bari.

Per il 45% degli intervistati il motivo prevalente per cui si sceglie di abitare in monolocale sembra essere di natura economica: non solo per i prezzi degli affitti, ma anche per i minori costi di gestione della casa.

La sessuologa Serenella Salomoni ritiene che i rapporti sessuali aumentano del 20% se si abita in una casa più piccola (non oltre il bilocale), complice l'atmosfera intima e di complicità che si viene a creare in un ambiente piccolo.

Lo sostiene anche il sito di annunci gratuiti locali www.kijiji.it che ha elaborato i dati estrapolati dalle ricerche effettuate e dagli annunci inseriti dagli utenti. A Roma, per fare un esempio, la parola chiave più cliccata è monolocale.

Ma il gruppo di ricercatori che ha condotto l'indagine ha forse tenuto presente che la parola monolocale è la più ricercata perchè ad oggi i prezzi degli affitti in grandi città come Roma e Milano consentono esclusivamente di abitare in miniappartamenti di 25mq?

E quando si condivide uno spazio così ridotto con un'altra persona si pensa veramente a fare sesso o ci si sente in una prigione? Lo sanno bene gli studenti e le coppie che cercano casa a 800 euro e trovano solo scantinati spacciati per "nidi d'amore" invivibili e in nero.

A conferma di ciò, un video inchiesta realizzato dai cronisti di Repubblica, che fingendosi una coppia in cerca di casa, hanno rilevato una situazione davvero poco rassicurante.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014