Excite

Studentesse di Cambridge squillo per pagarsi gli studi

Una volta le studentesse facevano le cameriere o le baby sitter per pagarsi gli studi. A Cambridge, invece, per arrontondare preferiscono prostituirsi. Almeno, secondo quanto rivela "Varsity", il settimanale studentesco dell’università. Le ragazze non si fanno problemi ad ammettere il lavoro particolare.

"Avevo anche un altro lavoro ma non mi pagavano abbastanza, ho incontrato altre studentesse che fanno lo stesso lavoro. Una volta che hai cominciato, ti appare seducente e se hai bisogno di soldi facili e veloci, è quello che fa per te".

Diverse ragazze si prostituirebbero con tariffe che partono dalle 50 sterline l’ora, altre invece si dedicherebbero allo striptease che paga il doppio ma c’è la paura di trovarsi a ballare davanti a qualcuno che si conosce.

Sul sito Takemetodinner.co.uk, che gestisce serate speciali a pagamento, ma ufficialmente non a sfondo erotico, c’è un’intera sezione dedicata alle studentesse di Cambridge ed Oxford.

Rob Vallach, segretario della commissione dei tutor universitari, prende le distanze e ha condannato questa "prassi" delle studentesse: "quel che posso dire è che noi facciamo di tutto per sostenere gli studenti, molto prima che si trovino in una situazione del genere. Non ci dovrebbe essere nessuna ragione per la quale gli studenti si trovino in una tale situazione finanziaria dal dover ricorrere alla prostituzione.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017