Excite

Spagna, record di schiave del sesso

Ci sarà pure confusione e disgusto sulla vicenda, ma le cifre per una volta parlano chiaro: in Spagna è boom negativo di schiave del sesso. Troppe, davvero troppe.

Almeno 1300 le donne vittime, come sottolineano il ministro degli Interni Alfredo Perez Rubalcaba e quello della Parità Bibiana Aído dopo il primo anno di entrata in vigore del Piano globale anti-tratta.

Dai dati, emerge poi che la metà delle vittime hanno tra i 23 e i 32 anni, il 50% circa sono straniere senza permesso di soggiorno, e lo scorso anno si sono avuti 726 arresti per reati di sfruttamento sessuale e tratta degli esseri umani. Un incremento del 34% rispetto al 2008, purtroppo.

E ci sono donne che non denunciano per paura, si sa, ma anche per ignoranza. Come ha spiegato Viviana Waisman, direttrice esecutiva di Women's Link, organizzazione contro la tratta delle persone: 'Spesso queste donne non possono fornire informazioni utili sui loro sfruttatori semplicemente perché non hanno questi dati. Non conoscono il nome del criminale o il suo indirizzo di casa'.

Insomma, la situazione appare nera come non mai. Il governo, dal canto suo, ha proposto di rafforzare il controllo anche con una decisa riforma del codice penale visto che oggi la prostituzione forzata viene punita appena con una reclusione che va dai due ai quattro anni. Staremo a vedere.

Photo: Brisbanetimes.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017