Excite

Sexy shop in crisi, chiude il Red Paradise

Luci spente, serrande abbassate. Il sogno hard è finito a Varese. Il sexy shop più grande della città, il Red Paradise, ha infatti chiuso per sempre. Pochi guadagni, non c'è altra ragione.

Neanche un anno fa, l'inaugurazione. Era il 28 marzo del 2009 quando il market apriva le sue porte proibite, regalando perizoma a tutti presenti. E adesso? Si cercano nuove attività per quei locali da fittare.

L'esperimento non ha dato i suoi frutti come ha spiegato Diego, uno dei tre proprietari della catena Red Paradise. I motivi? 'È stata una concomitanza di fattori a scatenare la crisi tra cui la mancanza di parcheggi, le multe date a iosa e la difficoltà di seguire un'attività da Milano. Avevamo in mente altri investimenti, tra cui l'apertura del bar Red Paradise a Cologno Monzese. E quindi abbiamo preferito chiudere a Varese per aprire lì'.

Inutile negarlo, è stato un anno difficile, anche se 'il negozio di Varese è stato sempre mantenuto in ordine. Era fornitissimo. Le vetrine venivano riallestite spesso perché eravamo consci che costituivano il nostro biglietto da visita, specialmente considerato che il negozio era lì in bella vista per chi arriva con l'autostrada. Ci dicevamo: quello che non riusciamo a vendere lo portiamo a Milano. Ma poi ci siamo resi conto che quello che mancava era proprio la materia prima: i clienti'.

Una cosa è certa: per aprire e seguire un sexy shop occorre molta esperienza, come per un qualsiasi altro negozio. E i proprietari oggi ammettono: 'La vendita dei nostri articoli è delicata, si basa molto sul rapporto con il commesso. Forse le persone capivano che il nostro personale, seppur disponibile e preparato, aveva alle spalle poca esperienza. Chissà'. Già, chissà.

Photo: Red Paradise

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017