Excite

Sexsomnia, a soffrirne soprattutto gli uomini

La patologia della sexsomnia non è certo nuova, soprattutto all'estero dove mesi fa alcune donzelle fecero scalpore per le loro notti movimentate (ma senza classici amplessi).

Tra queste Haley Batty, ventitré anni, professione barista e intenta a fare sesso mentre dormiva. Poi fu il tempo dell'olandese Belle Flor, impossibilitata a tenersi un fidanzato stretto a causa delle sue a dir poco imbarazzanti nottate.

La sexsomnia, dunque, esiste. Ma a dispetto delle storie su citate, gli uomini sembrano soffrirne tre volte più delle donne. Una percentuale che si aggira su un 8 per cento che ha dichiarato di aver avuto rapporti sessuali mentre dormiva con la propria partner, senza poi ricordarsene al risveglio.

I dati recenti arrivano da uno studio realizzato dall'University Health Network di Toronto, in Canada, che ha coinvolto 832 pazienti (428 uomini e 404 donne), ed è stato poi presentato nel corso di SLEEP 2010, la riunione annuale delle Associated Professional Sleep Societies in corso a San Antonio, Texas.

Ma non occorre allarmarsi dato che gli esperti sottolineano: 'L'insorgenza del disturbo appare elevato soprattutto in soggetti che sono già affetti da altre malattie del sonno. Ci aspettiamo quindi che, nella popolazione in generale, la percentuale sia molto più bassa'.

Photo: Irissonno.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017