Excite

Sex toys, allarme infezioni

Dopo l'avvertimento lanciato dalla Danimarca pochi giorni fa, una nuova vicenda in negativo tocca i sex toys. Giocattoli del sesso? Sì, grazie. Ma solo se rigorosamente personali.

Insomma, mai chiedere al compagno di stanza, alla sorella o al proprio partner di farsene prestare uno. Siamo davanti a un oggetto troppo intimo che, a parte violare la privacy altrui, potrebbe provocare non pochi problemi dal punto di vista della salute.

Numerosi infatti i batteri che possono sopravvivere su un sex toy tanto da creare vere e proprie infezioni di massa. Il sex toy, dunque, deve essere unico e personale.

Al momento della scelta, meglio bannare quelli troppo porosi, capaci di conservare più a lungo tempo germi e batteri. Sì a quelli di vetro, di plastica dura o silicone ipoallergenici - tra l'altro i più costosi - perché più semplici da tenere puliti e dunque più igienici. Alcuni di questi possono addirittura essere bolliti fino a 3 minuti, puliti con una soluzione di candeggina o lavati in lavastoviglie.

Inoltre, mai e poi mai utilizzare un sex toy vecchio, peggio ancora se presenta crepe o fessure. Proprio lì, infatti, potrebbero nascondersi infezioni pesanti e muffa.

Di base, comunque, per i vibratori waterproof è sempre meglio utilizzare acqua corrente tiepida e sapone, facendo attenzione a non immergere la parte meccanica nell'acqua. In caso di sex toys impermeabili, invece, sì al sapone liquido e a un panno bagnato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017