Excite

San Francisco, benvenuti nel club della meditazione orgasmica

Fortunate le donne di San Francisco. Perché è qui che è nata, più di quattro anni fa, una sorta di club a loro dedicato. L’ambito di interesse? Il prolungamento del piacere femminile.

La comunità One Taste ha certamente creato curiosità, tanto da apparire in un articolo del quotidiano New York Times. Ecco allora due giornaliste addentrarsi in questo nuovo mondo: una quarantina di persone tra i venti e i trenta anni, coordinati da lei, il capo massimo, la fondatrice e guru Nicole Dandone, paladina del movimento "slow sex". Lento è bello.

Nicole non è certo una sprovveduta. Dopo avere conseguito una laurea in semantica, la donna è prima approdata al Buddismo, poi ha realizzato il suo sogno, quello di vivere in una comunità Zen. Con un occhio al sesso perché "non credo che le donne capiscano veramente il significato di libertà almeno fino a quando non comprendono la loro sessualità". Un evento particolare ha segnato poi la sua vita: la scoperta della malattia di suo padre, rinchiuso in carcere per aver molestato due ragazzine: "In quel momento il mio cuore duro ha cominciato a sgretolarsi". E il passaggio dalla pietra all’orgasmo è stato breve.

Ma come si vive nella comunità One Taste? Se il fine giustifica i mezzi, è normale veder sin dallle prime ore del mattino le donne ospiti – tra queste, alcune reduci da problemi di alcolismo e anoressia - concentrarsi sulla meditazione orgasmica. Dunque, tutte nude dai fianchi in giù, distese nella sala centrale, mentre i partners maschili procedono a stimolare il piacere femminile seguendo le tecniche del guru del sesso Ray Vetterlein. Fino a trenta minuti la durata dell’orgasmo femminile. Almeno così dicono. Per le donne, invece, il divieto di toccare i maschietti. Ma per questi ultimi nessun problema visto che dichiarano di riuscire a provare comunque una forte energia e soddisfazione.

La comunità di San Francisco è comunque aperta anche ai non membri. Questi possono prendere parte a corsi di yoga a pagamento o di altre discipline. Niente sesso in questo caso, come ha spiegato la Dandone: "Inizialmente i corsi prevedevano la nudità per istruttori e allievi. Ma era un errore perchè attiravano la gente sbagliata. Adesso chi frequenta i corsi resta con i vestiti addosso".

E mal che vada, non si troverà forse la ricetta per l’orgasmo perfetto, ma si incontrerà l'amore come è successo a Elana Auerbach e Bill Press. I due, dopo essersi conosciuti nella comunità, si son sposati e oggi hanno un figlio. "Nicole è stata una persona fondamentale. Smetti di creder a te stessa per cominciare a credere unicamente in lei. Io e mio marito, in fondo, volevamo vivere una vita centrata sulle emozioni del cuore - ha dichiarato Elana al New York Times - piuttosto che centrata sugli organi genitali". A quanto pare, ci son riusciti.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017