Excite

Rocco Siffredi: Vitale non è il mio erede

Deve ancora nascere il suo erede. E a Rocco Siffredi proprio non sono andate giù le ultime dichiarazioni del collega Fernando Vitale.

In realtà il giovanotto, di fronte a un possibile paragone tra i due, aveva parlato di azzardo. 'Rimango sempre con i piedi per terra e ammiro Rocco per tutto quello che ha fatto, per essere riuscito a creare un vero e proprio brand attorno al suo nome'. Ma Siffredi, sulle pagine di Top, ha preferito comunque mettere i puntini sulle 'i' e svelare retroscena inediti. 'Ho conosciuto Vitale tre anni fa, è venuto su un set a Budapest dove stavo girando io. Non avevo mai sentito il suo nome. Nel mio settore il suo non è un nome conosciuto a livello internazionale, quindi non avevo la più pallida idea di chi fosse. Ma lui è arrivato accompagnato da ben due agenti. Ma dico, non sei nessuno e ti presenti con una coppia di manager? Uno così si commenta da solo'.

E così l'unico re del porno ha voluto metterlo alla prova per capire la sua professionalità. 'Un disastro totale. Ha mancato le sue occasioni sempre. E pensare che gli avevo fatto scegliere apposta le ragazze con cui girare, proprio per metterlo a suo agio. Il problema non è che cosa gli ho detto io, ma che cosa mi ha detto lui. Si è giustificato in mille modi, ogni volta con una scusa diversa. È arrivato a dirmi che, la notte precedente, aveva avuto diversi rapporti amorosi ed è per questo che non si è espresso sul set'.

Scuse su scuse unite a una mancanza di umiltà, ha concluso Rocco. Un aspetto grave 'per uno che dice di sentirsi il mio erede. lo diffido sempre di chi si improvvisa attore porno senza averne gli attributi'. E a sentire Siffredi, il trombista proprio non li ha. Colpito e affondato

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017