Excite

Rocco Siffredi nel mirino della Finanza

Per Rocco Siffredi, questa volta, niente nome segnalato nei titoli di coda, ma solo nel registro degli indagati. È bastata infatti un'indagine sui redditi nascosti al Fisco per portare le Fiamme Gialle al re del porno.

Guarda la gallery dedicata a Rocco Siffredi

Siffredi è infatti accusato di aver occultato redditi per centinaia di migliaia di euro e di aver dato vita a fittizie società per trasformarle in paradisi fiscali, soprattutto in Ungheria, patria dell'industria del porno spesso frequentata dall'attore.

Siffredi, tra l'altro, ora non potrà più entrare in possesso di quelle somme all'estero, usufruendo del cosiddetto scudo fiscale varato dal governo. Come spiega una nota diffusa dalle Fiamme Gialle, "solo chi è nelle condizioni previste dalla legge (non è stato cioè già scoperto dal fisco) potrà rimpatriare o regolarizzare, entro il 15 aprile 2010, i patrimoni e le disponibilità finanziarie detenute illecitamente all’estero".

Dagli accertamenti effettuati sul conto dell'attore e di sua moglie Rozsa Tassi, ex Miss Ungheria ed ex pornodiva, è emersa inoltre un'altra stranezza: la coppia, stabilitasi fino al 2005 in provincia di Chieti, in realtà aveva segnalato come residenza una villa di Roma intestata a una società britannica, anch'essa oggetto di indagini.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017