Excite

Prostitute vicino al santuario, protesta a Barletta

Sì alla petizione contro le lucciole. A prendere la decisione, un gruppo di barlettani stufi di ciò che accade nelle vicinanze del santuario della Madonna dello Sterpeto.

Sesso a pagamento per strada, prostituzione di tutti i gusti. 'Chiediamo lo sgombero definitivo delle prostitute che, ogni giorno, con atteggiamenti volgari, poco civili e vergognosi, si esibiscono sulle nostre strade, soprattutto nelle vicinanze del Santuario Madonna dello Sterpeto, a ridosso del ponte, in curva sotto la complanare 16 bis'.

L'obiettivo dei residenti: scoraggiare i clienti e costringere le prostitute a traslocare altrove. Anche perché la situazione, come spiega uno dei firmatari della petizione-esposto, è ormai intollerabile. 'Dalla mattina sino al tardo pomeriggio ci sono ragazze che vendono sesso, che esercitano indisturbate le loro attività e per noi è divenuto impossibile fare anche solo una passeggiata'.

Ma per alcuni c'è anche un risvolto sociale e culturale. 'Vedere queste donne in abiti succinti che vengono sfruttate, che vendono il proprio corpo è un segnale deteriore non solo per la pubblica decenza ma anche dal punto di vista educativo, ancor più se si pensa che spesso si trovano a passare ragazzi e bambini'. E dopo la petizione, assicurano i residenti, ci saranno altre iniziative popolari. Insomma, la strada è davvero lunga.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017