Excite

Preservativi, niente crisi in America

Gli americani preferiscono il sesso sicuro. A dimostrarlo sono i dati relativi alle vendite dei condom, raccolti da Nielsen Co. E i numeri sono confortanti, a dispetto della crisi che aleggia in ogni settore.

Nell’ultimo trimestre del 2008, le vendite negli Stati Uniti sono infatti cresciute del 5%, salendo al 6% nel mese di gennaio. Il motivo è presto svelato: la crisi economica già citata costringe gli americani a snobbare la vita mondana e a preferire economiche e casalinghe serate a tutto sesso.

Jim Daniels, vicepresidente della sezione marketing di Trojan, l’azienda leader sul mercato americano nella produzione di profilattici, ha infatti confermato la teoria: "Se la gente non ha denaro a sufficienza per regalarsi una bella cena fuori o cerca di risparmiare, i preservativi forniscono un’alternativa interessante e accessibile per restare a casa e costruire insieme al proprio partner qualche bel ricordo".

A ciò va ad aggiungersi il timore di gravidanze non programmate: "Ovviamente la gente cerca sempre di evitare le gravidanze indesiderate - ha proseguito Daniels - ma quando l’economia rallenta così bruscamente, i costi di un evento del genere diventano più gravosi da sostenere".

Eppure una recente indagine ha messo in evidenza come l'uso del preservativo sia poco professato dagli studenti dei college americani. A svelarlo sono stati i ricercatori dell'Harvard School of Public Health di Boston. Su 8.500 giovani statunitensi, meno della metà prende precauzioni, mentre il 24% non usa mai il preservativo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017