Excite

Preferenze sessuali nei topi: decide la serotonina

A regolare le preferenze sessuali nei topi è un ormone del cervello. Una scoperta che arriva da Yi Rao dell'università di Peking e dall’Istituto Nazionale di Scienze Biologiche di Beijing. Ecco dunque un collegamento, nei mammiferi, tra orientamento sessuale e chimica cerebrale.

I topi sono dei mammiferi il cui orientamento sessuale risponde al senso dell'olfatto ed i ricercatori hanno scoperto che la scelta di un partner maschile, o femminile, è regolata dalla serotonina, un ormone prodotto dal cervello che regola i comportamenti sessuali come l’erezione, l’eiaculazione e l’orgasmo, sia nei topi che negli uomini.

I risultati, pubblicati su Nature, sono stati ottenuti studiando i comportamenti sessuali di topi maschi modificati geneticamente, attraverso l’inattivazione del gene tryptonphan idrossilasi-2, affinché la produzione di serotonina fosse alterata. I ricercatori hanno così notato che gli esemplari soggetti a carenze di tale neurotrasmettitore hanno mostrato un interesse minore nei confronti delle femmine. La loro scelta ricadeva dunque su topi dello stesso sesso e questo li portava a emettere più frequentemente dei canti d’amore, richiami all'accoppiamento utilizzati per rendere le femmine più recettive.

Ripristinando invece i normali livelli di serotonina nelle cavie, invece, il comportamento eterosessuale veniva ristabilito. E in caso di eccesso di tale neurotrasmettitore nel cervello? Ecco di nuovo un comportamento sessuale ambiguo: ciò implica che i livelli di serotonina nel cervello inducono un comportamento eterosessuale o omosessuale se all’interno di intervalli definiti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017