Pornoattori senza condom, attivisti contro Larry Flynt

È di queste ore la denuncia della Fondazione contro l'Aids (Ahf) nei confronti del re del porno e fondatore della Hustler, Larry Flynt.

La ragione? Gli attori dei suoi film non usano preservativi. Su un centinaio di pellicole esaminate, tutte prodotte da Flynt - nel 1996 il regsita Oliver Ston raccontò la sua storia nel film 'Oltre lo scandalo' - è emerso infatti che solo in un caso i rapporti sessuali erano protetti.

Come ha spiegato il presidente della Fondazione: 'Consideriamo sia un dovere garantire il rispetto della sicurezza sul lavoro, in questo caso intervenire contro il sesso non protetto in un ambito di lavoro non tradizionale'. Ma non è tardata la risposta dalla Larry Flynt Productions: 'La società produce quello che vogliono i consumatori'. E i condom in bella vista non sono graditi.

Inoltre, la casa di produzione ha specificato di rispettare la legge federale degli Stati Uniti: tutti gli attori devono eseguire i test Hiv entro 30 giorni dall'inizio delle riprese del film.

Ma il problema persiste. Basti pensare che solo lo scorso anno le autorità sanitarie di Los Angeles avevano denunciato ben 25 casi di attori porno infettati dal virus dell'Hiv negli ultimi 25 anni.

(foto © LaPresse)

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014