Excite

Porno in tv, le indagini della Finanza

In seguito a 26 controlli da parte delle Unità Speciali della Guardia di Finanza, in collaborazione con l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), eseguiti nei confronti di emittenti televisive satellitari, che trasmettevano programmi pornografici anche nelle fasce protette senza meccanismi di controllo selettivo a tutela dei minori, sono state segnalate all'Agcom per violazione degli obblighi di programmazione a tutela dei minori stabiliti dal Testo Unico della Radiotelevisione 7 emittenti satellitari ricadenti sotto la giurisdizione italiana.

Per non aver indicato il costo del servizio a carico dell'utente, così come previsto dalla regolamentazione di settore, invece, sono stati segnalati 9 centri servizi. E poi ancora sono stati denunciati per violazione dell'articolo 483 del codice penale ('Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico') 2 titolari di centri servizi. Sono poi state denunciate all'Autorità Giudiziaria per il reato di cui all'articolo 528 del codice penale, ossia 'Pubblicazioni e spettacoli osceni', 8 persone.

Come sottolineato da Leggo, le attività investigative sono state condotte nell'ambito di un progetto della Commissione Europea il cui obiettivo è contrastare la violazione delle norme a tutela dei minori contenute nella direttiva "Televisione Senza Frontiere", attraverso la creazione di una banca dati delle denunce relative a programmi satellitari provenienti da Stati extracomunitari.

Le indagini e gli accertamenti sono durati oltre un anno. Da quanto emerso le emittenti erano tutte abusive, poiché prive dell'autorizzazione dell'Agcom, ma grazie a operatori di telecomunicazioni nazionali riuscivano a trasmettere i programmi nei Paesi comunitari. Non solo. Le Fiamme Gialle hanno scoperto anche che i rappresentanti legali di alcuni centri servizi hanno prodotto false dichiarazioni indicando che le tipologie di servizi offerti al pubblico erano diverse da quelle pubblicizzate dalle emittenti satellitari, che invece erano di carattere erotico e pornografico. Lo scopo delle false dichiarazioni era quello di ottenere dai gestori telefonici l'assegnazione delle numerazioni.

 (foto © LaPresse)

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017