Penthouse, arriva il documentario su Bob Guccione

Non si può dimenticare un personaggio come Bob Guccione, il re della rivista soft-porno Penthouse, scomparso nell'ottobre 2010.

Eccolo allora rivivere - come se non fosse mai andato via - nelle immagini del documentario 'Filthy Gorgeous' curato dal regista Barry Avrich. Perché questo progetto? Secondo Avrich il papà di Penthouse è sempre stato visto solo in una dimensione, ma in realtà era un uomo dai mille volti e dalle numerose anime. Un'artista con un'anima tormentata, per dirla tutta.

Penthouse, muore il fondatore Bob Guccione

Il mondo del cinema, ad esempio, lo ricorda soprattutto come produttore di un contrastato Caligola che sfilò al regista Tinto Brass per aggiungere immotivate sequenze pornografiche. Ma di particolari da menzionare ce ne sarebbero tanti.

In una carriera di alti e bassi, comunque, una grande passione per l'arte e per quelle opere di cui divenne presto collezionista. Tra i tanti capolavori della sua collezione personale, lavori di Amedeo Modigliani, Pablo Picasso, Sandro Botticelli, Giorgio de Chirico, Henri Matisse, Vincent van Gogh e molti altri ancora. Una importantissima eredità a cui oggi, i suoi successori, devono dire grazie.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo Attualità - Excite Network Copyright ©1995 - 2014