Excite

Nel 2050 i robot ameranno l'uomo

Secondo David Levy, apprezzato ricercatore di intelligenza artificiale dell'Università di Maastricht, fare sesso con un robot sarà possibile in meno di cinquant'anni.
"Immagino che, nel 2050, gli uomini si possano anche innamorare di partner artificiali e desiderino addirittura sposarli", sostiene Levy, che ha conseguito il suo dottorato con la tesi "Relazioni intime con partner artificiali" ed è considerato un esperto dei rapporti tra umani e robot.

Esistono delle argomentazioni, piuttosto solide, che secondo lo studioso sostengono questa previsione. "Inizialmente, far sesso con un robot può essere considerato molto strano, ma non appena un titolo a caratteri cubitali come ho fatto sesso con un robot ed è stato bellissimo dovesse apparire sulla rivista giusta, sono certo che molti vorrebbero prendere... lo stesso treno", continua lo scienziato.

Nella sua tesi, Levy ipotizza che nel prossimo futuro l'aspetto dei robot diventerà talmente simile a quello umano, sia per quanto attiene all'aspetto, che alle abitudini e alla personalità, da far scattare automaticamente l'attrazione.

Gli psicologi sostengono che vi sono diverse ragioni per le quali la gente si innamora, e ciascuna di esse può essere applicata anche alle relazioni umano-robot. Per esempio, le somiglianze in tema di personalità e conoscenze sono una di quelle ragioni e in un robot è possibile programmarle.

Un'altra è quella della consapevolezza di piacere al partner, e anche questo è programmabile.Il punto centrale è che un essere umano vuole essere amato e un robot può amare ogni attimo e per sempre.

David Levy sostiene anche che il Massachusetts, uno dei paesi più liberale degli Stati Uniti, sarà il primo stato a legalizzare il matrimonio con i robot.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017