Excite

Mondiali, a rischio turismo sessuale sui minori

Preoccupazioni su preoccupazioni. Dopo il problema della prostituzione e la richiesta di preservativi antistupro, sul prossimi Mondiali pende un'altra condanna: il turismo sessuale sui minori.

Un mercato, quello della pedopornografia, da sempre molto attivo in Sudafrica. Qui lo sfruttamento sessuale dei minori è tra i più elevati del mondo, ma ora si teme il peggio con l'arrivo di almeno 2,7 milioni di spettatori. Per i mercanti di persone, insomma, si prospettano affari d'oro.

D'altronde, le leggi contro lo sfruttamento della prostituzione minorile sono deboli e i soldi, in un Paese povero come il Sudafrica, fanno sempre molto comodo.

Ecco allora prendere il via la campagna nazionale 'Mondiali Sudafrica 2010: tutti in campo contro il traffico di bambini' promossa da Ecpat, organizzazione internazionale che contrasta il fenomeno del turismo sessuale a danno dei minori, e Terre des Hommes, leader internazionale nella lotta al traffico dei minori. Il tutto con il patrocinio del Segretariato Sociale Rai e del ministero del Turismo.

Come denunciano le associazioni, appare evidente una possibile 'impennata del numero di minori sfruttati sessualmente, anche provenienti dai paesi limitrofi, in occasione dei prossimi Mondiali'.

E la campagna entrerà anche negli stadi italiani grazie alla collaborazione di tifoserie e società calcistiche che hanno voluto aderire ed esporranno uno striscione il prossimo 25 aprile. In prima fila, l'associazione Udinese Club, la Salernitana, il Torino, il Cesena e la Fiorentina.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017