Excite

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lo Sri Lanka dichiara guerra alle pornostar

Al proliferare di siti internet pieni di immagini porno, lo Sri Lanka dice no con un gesto simbolico: l'arresto di 83 pornostar autoctone.

Per le attrici, sei mesi di carcere e una multa consistente, oltre a una macchia difficile da mandar via. Sarà pure vero che lo Sri Lanka, dopo 25 anni di guerra civile, ha avuto la possibilità di poter gestire finalmente in maniera democratica i propri usi e costumi. Peccato però che un maggior consumo di materiale pornografico abbia allarmato in maniera esagerata il governo locale.

Il picco si è avuto soprattutto con un aumento della prostituzione minorile e la presenza di sempre più giovanissime nei film hard. E così, tra arresti e oltre 300 siti porno locali bloccati, la campagna moralizzatrice va avanti colpendo anche i giornali locali. Nei giorni scorsi, infatti, un'ordinanza giudiziaria aveva imposto ai giornali locali di pubblicare le foto - catturate dagli stessi filmini hard - di oltre tre dozzine di attori a luci rosse a mò di accusa e derisione pubblica. E siamo nel 2010...

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2015