Lo Sri Lanka dichiara guerra alle pornostar

Al proliferare di siti internet pieni di immagini porno, lo Sri Lanka dice no con un gesto simbolico: l'arresto di 83 pornostar autoctone.

Per le attrici, sei mesi di carcere e una multa consistente, oltre a una macchia difficile da mandar via. Sarà pure vero che lo Sri Lanka, dopo 25 anni di guerra civile, ha avuto la possibilità di poter gestire finalmente in maniera democratica i propri usi e costumi. Peccato però che un maggior consumo di materiale pornografico abbia allarmato in maniera esagerata il governo locale.

Il picco si è avuto soprattutto con un aumento della prostituzione minorile e la presenza di sempre più giovanissime nei film hard. E così, tra arresti e oltre 300 siti porno locali bloccati, la campagna moralizzatrice va avanti colpendo anche i giornali locali. Nei giorni scorsi, infatti, un'ordinanza giudiziaria aveva imposto ai giornali locali di pubblicare le foto - catturate dagli stessi filmini hard - di oltre tre dozzine di attori a luci rosse a mò di accusa e derisione pubblica. E siamo nel 2010...

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014