Excite

Islanda, al bando gli strip club

La ragione che si nasconde dietro una decisione del genere è ovviamente nobile. Il corpo delle donne non si vende, e allora l'Islanda dice basta agli strip club.

E non importa che a lavorare in questi locali, il più delle volte, siano ragazze appartenenti ad altre nazioni. Il Paese dice no, ed è un solido no. Di quelli per cui non c'è possibilità di tornare indietro.

I club, lì, sono considerati infatti uno dei punti principali da cui parte la prostituzione, oltre al fatto che arrecano alle professioniste del sesso non pochi problemi per la salute. E poi, piccolo particolare da non sottovalutare, l'Islanda è stato definito il Paese più femminista del mondo. Abbiamo detto tutto.

L'ultimo intervento radicale, comunque, è arrivato dalla mente del primo ministro Johanna Sigurdardottir. Un'operazione che, detto tra noi e lei, è apparsa più facile del previsto. È bastato infatti mobilitare la parte femminile del Parlamento, dare il via a una grande campagna di prevenzione per sconfiggere la violenza sulle donne, e la scelta è giunta con naturalezza. Chapeau.

Photo: Olx.it

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017