Excite

In Afghanistan si distribuiscono condom

I mullah afghani finalmente si aggiornano. Non pare vero eppure, dopo la preghiera della sera, eccoli diventare una sorta di consulenti di contraccezione con tanto di distribuzione di preservativi.

Siamo in un Paese con un tasso alto di fertilità, forse il più alto al mondo. E qui, lo sforzo delle autorità religiose islamiche insieme all'Organizzazione mondiale per la sanità, comincia a farsi sentire. Troppe gravidanze, numerose morti e la necessità di ricorrere alla contraccezione.

Peccato che non si tratti di una impresa semplice visto che, in Afghanistan, parlare di sesso è completamente un tabù. La stessa parola è impronunciabile. E allora si cerca di coinvolgere i leader religiosi locali. A conti fatti, ben 3.500 di questi hanno accettato.

Le tecniche? Svariate. Si parla di contraccezione durante i sermoni del venerdì, si distribuiscono preservativi dopo le preghiere e così via. I risultati, al momento, appaiono incoraggianti. L'uso della pillola e dei condom è salito del 27 per cento, nonostante ci siano donne tradizionaliste che preferiscono avere famiglie ampie. L'importante, comunque, è avere la libertà di scelta. Anche in quei luoghi ove la libertà appare un'utopia.

Photo: Photodictionary.com

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017