Excite

Il sesso? Nacque per caso

Vi siete mai chiesti perché animali e uomini praticano il sesso? Principalmente per un fine riproduttivo, ovvio. Anche se poi si scopre di protozoi portatori di tutto quello che serve per la riproduzione.

Gli studi affermano che il sesso sulla Terra è cominciato due miliardi di anni fa. In realtà, a quel tempo, esistevano creature ameboidi e asessuate, come il Trichomonas vaginalis, che si riproducevano senza bisogno di sesso. Bastava una divisione in due, e i geni passavano alla discendenza così com'erano.

Ma dagli aploidi si è poi arrivati ad esseri diploidi - dal corredo cromosomico completo - perché i meccanismi di divisione di quelle cellule primordiali ogni tanto creavano errori. E per evitare Dna improbabili e la morte delle cellule, queste hanno imparato ad allineare cromosomi omologhi e a evitare rischi.

Il discorso che ci presenta il Corriededellasera.it è lungo e complesso, ammettiamolo, almeno quanto la riproduzione per via sessuale. E combinare il proprio Dna con quello di un altro per formare un nuovo genoma costa tanto anche in termini di energia, oltre al fatto che la trasmissione di geni è in questi casi dimezzata.

E allora perché il sesso si è diffuso? Perché tutto ciò aiuta l'evoluzione, la nascita di individui migliori, più forti. Un esperimento che lo studioso Matthew Goddard della Nuova Zelanda ha messo in atto con la creazione di due tipi di lieviti, alcuni capaci di riprodursi per via sessuale e altri senza sesso.

Altro punto a favore per chi si riproduce col sesso è la maggiore possibilità di combattere malattie, attraverso un sistema immunitario migliore. In questo caso, infatti, se vi sono mutazioni sfavorevoli, si utilizza il gene omologo e sano presente sull'altro cromosoma. Un organismo asessuato, invece, rischia di vedere rallentata la sua crescita. Insomma, il sesso fa bene per tanti motivi, alcuni dei quali fino a oggi avevamo totalmente ignorato.

Photo: Yeastinfectionpage.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017