Excite

Helen Mirren: "Se lui ti obbliga al sesso non è stupro"

Secondo il premio Oscar Helen Mirren chi subisce un date-rape, uno "stupro su appuntamento", cioè una donna che esce con un uomo e fa sesso con lui contro la sua volontà, non ha diritto a denunciare il proprio violentatore. E' l'attrice britannica a dichiararlo alla rivista GQ.

Chi è vittima di un date-rape può far processare il suo violentore? Vota

"Certo - spiega l'attrice - se una donna finisce di sua spontanea volontà nella camera da letto di un uomo e viene costretta ad attività sessuali, ha il diritto di dire 'no' e se l'uomo ignora il rifiuto allora si tratta di una stupro. Ma - aggiunge -, non credo che possa portare in tribunale un uomo in queste circostanze".

Gli ultimi studi rivelano che circa il 40% delle ragazze americane tra i 14 e i 17 anni sono vittime del date-rape: escono per una serata con un ragazzo che conoscono, al quale nella maggior parte dei casi sono interessate, che le costringe poi ad un rapporto sessuale oppure le picchia dopo averle drogate.

Le dichiarazioni shock dell'attrice, interprete di numerosi film, lasciano allibiti se consideriamo anche il fatto che la Mirren fu vittima di date-rape diversi anni fa. Helen Mirren ha anche stupito per le affermazioni fatte su l'ex campione di box, Mike Tyson, colpevole nel 1992 di aver violentato la modella Desirée Washington. Sul pugile l'attrice ha detto: "Non credo sia uno stupratore".

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017