Excite

Il punto G esiste: parola di una ginecologa francese

Si riapre l'infinito dibattito: il punto G esiste o è solo una leggenda? A sentire ora la ginecologa francese Odile Buisson, esiste, eccome se esiste.

Tra il 2009 e il 2010 la Buisson ha infatti realizzato una serie di ecografie del clitoride e del coito grazie a una coppia di volontari che si sono prestati come cavie. Con l'aiuto di Pierre Foldes, chirurgo specialista della riparazione del clitoride, l'autrice ha realizzato una cartografia di questo organo dimenticato. E dichiara: 'Non pretendo di avere risolto tutti i misteri, ma c'è una logica anatomica che giustifica l'esistenza del punto G. Certo non c'è solo una spiegazione meccanica. Non c'è ragione che quest'organo sia un dominio inesplorato. Il piacere femminile non è solo nella testa'.

A favore la tesi della Buisson anche i recenti lavori dei ricercatori italiani che sarebbero riusciti a localizzare il punto G usando scanner a ultrasuoni in un'area con tessuti più densi all'interno della vagina.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017