Excite

Giappone, gli hotel dell'amore raccontati in un libro

Alla ricerca dell'intimità perduta, o mai avuta. I love hotel in Giappone sono una realtà affermata e ormai ben pubblicizzata in cui trasformare le ore rubate al lavoro in puro sesso.

Concentrati soprattutto in alcuni quartieri di città, questi salotti privati dell'amore dalle insegne a neon si prestano a diverse formule e offrono servizi di ogni genere: dalle camere decorate con cartoni animati, ai letti rotanti, passando per gli specchi sui soffitti, gli aggeggi per fare il karaoke e i distributori di sex toys accanto ai frigobar.

Ancora, i prodotti cosmetici per lui e per lei, le confezioni sparse di preservativi e le vasche idromassaggio all'aperto. Due cuori e una Jacuzzi sotto le stelle fa sempre il suo effetto.

Non mancano però gli hotel più trasgressivi e bizzarri, spesso arredati con stanze a tema e dal costo leggermente superiore. Ecco allora giungere una nuova edizione del libro di Misty Keastler, "Love Hotels: The Hidden Fantasy Rooms of Japan". Una pubblicazione che raccoglie più di 80 fotografie di camere d'albergo a tema erotico.

Ce ne è davvero per tutti i gusti: stanze arredate come uno studio medico, vagoni della metropolitana, biblioteche dell'eros, letti chiusi in gabbie (da circo) o, con al centro della camera, una giostra per bambini.

Alla fine di tutto, ciò che (non) stupisce è che i love hotel non conoscono crisi. Questi alberghi, accessibili sia per un'intera notte che per due ore o poco più, regalano infatti momenti di intimità come pochi, e la maggior parte delle camere possono essere affittate e raggiunte senza parlare con un impiegato. Addio, dunque, al fastidioso faccia a faccia e all'ultimo imbarazzo.

Photo: Panasianbiz.com

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017