Excite

Filippine, sfida al Vaticano: sì ai condom gratuiti

Appena pochi mesi fa la sua elezione, e c'è chi adesso il presidente filippino Benigno Noynoy Aquino III vorrebbe mandarlo via.

Perché lui, figlio dell'icona della democrazia Cory Aquino, non ha mai fatto mistero della sua propensione per la contraccezione e il sesso sicuro. L'ultima bomba è scoppiata durante una recentissima trasferta negli Stati Uniti, quando Aquino ha confermato il desiderio di cominciare a distribuire contraccettivi gratis alle coppie più povere.

Un’affermazione, vista come sfida al Vaticano, che ha creato non poco imbarazzo. Ecco allora la risposta secca del reverendo Deogracias Yniguez della Conferenza dei Vescovi Cattolici delle Filippine: 'L'intera chiesa è contraria'. Ovviamente. Per la cronaca: nelle Filippine l'aborto è illegale, ma i preservativi e le pillole anticoncezionali sono disponibili nonostante le obiezioni del mondo religioso.

Cosa accadrà? Difficile dirlo. Intanto il portavoce presidenziale Edwin Lacierda ha fatto sapere che Aquino non mollerà facilmente il suo pensiero. La sua intenzione è infatti quella di promuovere una procreazione più consapevole e rallentare così la povertà sempre più crescente. Uno su tre, oggi, vive nel Paese in pessime condizioni.

Negli ultimi anni però, basti pensare, il Vaticano si è sempre opposto con fermezza alla proposta di legge che prevede la distribuzione di contraccettivi negli ospedali pubblici e l'insegnamento dell'educazione sessuale nelle scuole. La battaglia, dunque, si fa dura.

(foto © LaPresse)

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017