Excite

Filippine pro condom, no dalla Chiesa

L'impegno nelle Filippine ce lo stanno mettendo davvero tutto. Una vasta campagna contro l'Aids che promuove l'uso del preservativo è in atto già da un mese grazie al Governo filippino.

Lo scopo: frenare il contagio dell'Hiv nel Paese visto che, secondo i dati dello scorso anno, i casi sono in aumento. Ecco allora campagne diversificate e diffuse attraverso i maggiori media: radio, tv, giornali e manifesti, insieme alla distribuzione gratuita di preservativi nei quartieri di Manila.

Ora però, a remare contro, arriva la Chiesa. La comunità cattolica ha infatti chiesto l'interruzione della campagna realizzata - dicono loro - con i soldi pubblici. A smentire il tutto però c'è Eric Tayag, responsabile del Dipartimento di salute ed epidemiologia di Manila. 'Il governo non ha speso nulla per questa iniziativa, tutto è stato finanziato da compagnie private e industrie farmaceutiche'.

Ma quale sarebbe l'alternativa proposta dai prelati? Quella di promuovere tra la popolazione la fedeltà coniugale, l'astinenza e una sessualità responsabile, oltre a riscoprire la purezza delle relazioni affettive e la bellezza dei rapporti vissuti con lealtà e fedeltà. Facile a dirsi, come sempre, e un po' meno a farsi.

Photo: Walyou.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017