Eiaculazione precoce, arriva la terapia del calore

Brutte notizie: non diminuisce il numero di uomini che convivono con il problema dell'eiaculazione precoce. Si parla di un'alta percentuale, un qualcosa che va dal 20 al 38%.

Eiaculazione precoce, ne soffrono quattro milioni di italiani

E allora avanti con i consigli, le tecniche, le cure. E le preghiere. Oggi però sembra esserci una nuova possibilità, la cosiddetta terapia del calore come hanno fatto sapere i ricercatori dell'University Hospitals Case Medical Center di Cleveland nell'Ohio.

Un primo studio sperimentale ha visto l'utilizzo di uno strumento neuro termic (image-guided neurothermal modulation) che sfrutta l'azione delle onde radio per ridurre le sensazioni inviate da alcune sedi nervose. Terapia col calore, dunque, attraverso un elettrodo di piccole dimensioni che va applicato nel nervo dorsale del pene a livello del bacino.

Come ha dichiarato J. David Prologo, autore dello studio: 'Siamo molto contenti che questo sia il primo lavoro di questo genere al mondo. Se riusciremo a dimostrare che un tipo di terapia locale può aiutarli, questa fornirà una soluzione ambulatoriale per controllare il sintomo che ha afflitto da sempre gli uomini con questa condizione'.

Appuntamento allora a breve con 22 volontari che si impegneranno a testare la novità... incrociamo le dita per loro.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014