Excite

Educazione sessuale nelle scuole: proposta a Milano

Così non va. Tra i 14enni, sempre più sesso non protetto e atti di prostituzione. Correre ai rimedi però si può, magari dando vita a dei corsi di educazione sessuale.

Siamo a Milano ove, nei giorni scorsi, l'assessore alla salute Gianpaolo Landi di Chiavenna ha lanciato l'allarme. Da qui, il tentativo di organizzare degli appuntamenti tenuti dalle Asl oltre all'invito, diretto ai genitori, di dare maggiore attenzione ai figli adolescenti.

Come ha spiegato l'assessore: 'Il punto non è la repressione, ma la responsabilizzazione dei ragazzi, delle ragazze e dei genitori. Appare però utile intervenire anche in seno alla famiglia che ormai si è trasformata in un contenitore di silenzio. Il tempo in famiglia è, sia per i genitori che per i figli, un tempo amministrativo e non di ascolto. Il problema non è la quantità ma la qualità delle ore trascorse con i ragazzi. Sono indispensabili dei focus group per i genitori, per entrare nel linguaggio dei giovani e imparare a trasmettere messaggi educativi forti'.

Tra i temi bollenti, ad esempio, quello della contraccezione d'emergenza. Aumentano infatti i giovani che ricorrono alla pillola del giorno dopo, soprattutto durante il weekend. Un abuso che inquieta, come sottolinea l'assessore. 'Non si tratta più solo di discutere di educazione sessuale, ma di interrogarsi a fondo su cosa sia il sesso per quetsi ragazzi che appaiono inconsapevoli delle conseguenze delle proprie azioni, anche sul fronte della propria salute in quanto assumere la pillola del giorno può comportare gravi effetti collaterali'.

Photo: Guardian.co.uk

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017