Excite

Cybersesso: infedeltà e dipendenza sul web

Il tradimento una volta correva sul filo del telefono. Oggi ci siamo rinnovati anche in quel campo. Va di moda il cybersesso, farlo virtualmente, mostrarsi in chat e girare filmini amatoriali da pubblicare in rete.

Insomma, il cybersesso è tra noi, ma se professato con una certa frequenza, rischia di provocare una grave dipendenza, oltre a possibili casi di infedeltà, sia per lui che per lei.

Parola di Marcus Squirrel, psicoloso dell'Università Swinburne di Melbourne che, dopo aver aperto una clinica per persone dipendenti dal cybersesso, ha condotto un sondaggio fra 1325 utenti di internet che non si fanno mancare nulla nelle loro giornate: visite regolari a siti di sesso, feticismo e chatting erotico.

Come era immaginabile, i risultati hanno evidenziato negli uomini una preferenza per immagini e video pornografici, mentre le donne - che non si tirano indietro a certe esperienze - hanno confessato di amare webcam e chat a sfondo sessuale. E rispetto a una media (ancora giustificabile) di poco più di 12 ore a settimana a partecipante, preoccupa la risposta di alcuni che arrivano a dedicare anche 10 ore al giorno a tali attività.

Le corna, poi, abbondano. Tra i partecipandi al sondaggio, il 55% risulta avere la fede al dito o una seria relazione, mentre il 65% ha incontrato qualcuno di persona dopo aver condiviso attività sessuali on line.

Il problema di fondo è che "quando ci si dedica frequentemente al cybersesso, l'attrazione erotica verso il proprio partner diminuisce e viene sostituita dalle immagini online", ha spiegato Squirrel.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017