Excite

Cuore infranto? Il dolore è come quello di una scottatura

Quando un amore finisce male nel cervello si attivano le stesse aree neurali che si accendono in risposta a un dolore fisico. A renderlo noto uno studio condotto da Ethan Kross all'Università del Michigan, presso Ann Harbor, e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. Lo studio ha dimostrato che la corteccia secondaria somatosensoriale e l'insula dorsale posteriore, aree la cui attivazione era stata vista fino ad oggi solo in risposta a stimoli fisici, si attivano anche quando si soffre per amore.

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno esaminato un gruppo di volontari che erano stati appena lasciati dal partner sottoponendo loro dei questionari psicologici. Dopodiché attraverso una risonanza magnetica gli esperti hanno esaminato cosa accadeva nel loro cervello quando si ricordava loro l'abbandono subito. Gli studiosi, infine, hanno provocato ai volontari un dolore fisico, sottoponendoli a uno stimolo termico pari a quello provocato dall'afferrare una tazza di caffè bollente, e hanno osservato sempre attraverso la risonanza magnetica cosa accadeva nel loro cervello.

Da quanto emerso gli studiosi hanno potuto constatare che, sia in risposta al dolore fisico sia in risposta al dolore dell'abbandono, nel cervello si attivano la corteccia secondaria somatosensoriale e l'insula dorsale posteriore. Si è scoperto così che queste due aree, fino ad oggi ritenute legate solo a stimoli fisici dolorosi, si accendono anche quando si soffre per amore.

Foto: wikipedia.org

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017