Excite

Copenaghen: sesso gratis al summit sul clima

Copenaghen: da oggi e fino al 18 dicembre, le delegazioni di 192 Paesi sono intente a raggiungere un accordo globale sul clima. E le prostitute promettono per questa occasione sesso gratuito.

Clima e prestazioni a pagamento, un binomio per alcuni fatale. La capitale danese è infatti teatro di una guerra tra il sindaco e le prostitute. Tutto è partito dalla cartolina che il primo cittadino donna Ritt Bjerregaard ha inviato ai 160 alberghi che ospitano i delegati. "Siate ecosostenibili, non cercate sesso a pagamento". Un (vano) tentativo per dissudere gli ospiti dal contattare le squillo danesi, alimentandone ancora di più il mercato.

Il messaggio di Bjerregaard è chiaro: "Cari proprietari degli alberghi, vi invitiamo a non fornire contatti o organizzare incontri con le prostitute". E la battaglia anti-lucciole, dunque, va avanti. Le signorine però non hanno certo intenzione di perdere i loro clienti e hanno organizzato una contro-compagna. La trovata è geniale: sesso gratis per chi presenta una delle cartoline e mostra il tesserino della delegazione.

Un'iniziativa promossa dal SIO, Sex Workers Interest Group, gruppo-sindacato che si occupa di chi lavora in questo settore. Nella sola Copenaghen, secondo alcune recenti stime, circa 6.000 squillo svolgono attività continuativa.

Come ha spiegato la portavoce agguerrita Susanne Møller (Spiegel.de): "Si tratta di pura discriminazione. Ritt Bjerregaard abusa del suo potere di sindaco per impedirci di fare il nostro mestiere, che è perfettamente legale; è ingiusto che i politici di Copenaghen abbiano preso il summit sul clima come occasione per fare la guerra alle prostitute. Se è la guerra che vogliono, noi siamo pronte a difenderci".

Photo: Cjaye57's blog

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017