Come fare sesso al telefono: il piacere a distanza

A noi potenti mezzi di comunicazione. Certo, oggi abbiamo internet tuttofare. E metti la mail, e metti il social network, e metti mille altre cose, e il sesso telefonico pare essere quasi una idea retro. Vintage.

Eppure l'idea stuzzica e non poco. Soprattutto se si ha un/una compagno/a lontano/a e non v’è modo di interagire a quattrocchi. Ci siamo capiti. Bene, ma allora come fare sesso telefonico? Immaginazione a gogò, un qualsiasi apparecchio telefonico – con o senza fili, pure il Voip è concesso - l’ansia da prestazione che si allontana e vergogna zero. Niente rotolini da nascondere o lingerie da nonna da sfilare sotto le lenzuola. Terribile.

Sesso telefonico, sì, ma meglio con un auricolare più che con cornetta: le mani dovrebbero essere libere di muoversi.

Parole, parole, parole, come cantava Mina, ma non solo. Qui ci vogliono sospiri e gemiti. Sì a una precisa scelta di linguaggio. C’è chi preferirà essere diretta, talvolta volgare ed eccessivo. Chi invece andrà sul poetico-romantico e sussurrerà soltanto parole mielose.

Un aspetto va tenuto presente: l'interazione. Chiedete allora al partner cosa sente, cosa immagina, cosa vorrebbe. Qui si gioca tutto sulla fantasia, e pazienza se le vostre descrizioni non saranno fedeli alla realtà. Qualche piccola bugia, a fin di bene, è concessa.

Mai censurarsi. Regola fondamentale è divertirsi. E poi un vantaggio da non sottovalutare: il sesso telefonico in effetti, come durata, supera al 99% quella del sesso live. Hai detto poco.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo Attualità - Excite Network Copyright ©1995 - 2014