Excite

Cina: vuole legalizzare la prostituzione, arrestata

Gli intenti, senza ombra di dubbio, erano i migliori. Peccato che la battaglia di una prostituta non sia servita a un granchè.

Pochi giorni fa infatti Ye Haiyan, leader storica del movimento per aiutare le sex workers, è stata arrestata in Cina per avere organizzato una manifestazione allo scopo di legalizzare la prostituzione. A comunicare la notizia ci ha pensato l'Officina dei diritti delle donne cinesi, associazione che difende le lucciole.

I fatti. La donna, insieme ad altre colleghe, era scesa per le strade di Wuhan, capitale della provincia del Hubei, per chiedere a tutti i passanti di sottoscrivere una petizione per legalizzare appunto la professione. 'Le prostitute hanno bisogno di un ambiente sano e giusto per esercitare la loro attività', spiegava animatamente. Ma la lucciola, poco dopo, è stata zittita e prelevata da due poliziotti.

Attualmente sono 26 le città cinesi che hanno lanciato operazioni di repressione della prostituzione e, tra maggio e giugno, sono state smantellate ben 240 associazioni a Pechino collegate all'arresto di 150 persone per induzione alla prostituzione.

Photo: Malingering @ Flickr

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017