Excite

Cassazione: "palpare una coscia è reato"

Anche la palpata sulle cosce fa scattare il carcere per violenza sessuale. Lo ha deciso la Cassazione, con la sentenza 12157 in tema di violenza sessuale, e confermando la condanna, ad un anno tre mesi e 15 giorni di reclusione, di Andrea V., 57 anni, di Trapani, colpevole di avere palpeggiato la coscia di Maria Donatella I.

L'uomo, sulla corriera Palermo - Trapani, fingeva di dormire mentre compiva le pesanti avances: aveva allungato la mano sulla coscia della sua vicina, palpeggiandola. La ragazza si era subito allontanata dal posto occupato e aveva chiamato il fratello al telefono per raccontargli quanto era accaduto.

All'arrivo del pullman il fratello della ragazza aveva rimproverato vivacemente Andrea V., ottenendo da questi la promessa che il fatto non si sarebbe ripetuto.

La denuncia della donna era comunque scattata, e nonostante il molestatore avesse fatto ricorso alla Suprema Corte contestando il verdetto di colpevolezza, ieri i giudici hanno confermato la condanna.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017