Excite

Bombay, la vita delle "prostitute degli dei"

Si chiamano 'Davadasi', letteralemente, 'schiave degli dei': sono le 100.000 ragazze della Bombay "a luci rosse", che fruttano entrate per 400 milioni di dollari. Schiave di trafficanti che approfittano di antiche tradizioni religiose.

Bombay è famosa per la fiorente industria cinematografica e la vita si svolge tra la cittadella di divi, scenografie sfarzosissime, e il ghetto a luci rosse, 'Kamatipura', conosciuto come la più grande industria del sesso a pagamento dell'Asia.

Ogni giorno approdano circa 200 "disperate", l'80% contro la propria volontà. Vendute dalle famiglie o dai mariti, trascinate con l'inganno o la tortura, sono poi "passate" ai gestori dei locali per un prezzo che va dai 100 ai 2000 dollari, a seconda dell'età, dalla bellezza e del colore della pelle.

"Le migliori sono quelle con la pelle chiara, un bell'aspetto e un livello di istruzione medio" spiega Rajan, gestore di un bar a luci rosse da quasi 20 anni. "Io ho iniziato con 3 ragazze e, con gli anni, sono arrivato a 20. Le ho pagate ai trafficanti tra gli 800 e i 1200 dollari e ora il mio guadagno giornaliero è 150-200 dollari".

Alle ragazze viene rilasciata una cifra irrisoria, tra i 10 e i 20 dollari. Non male, considerato che lo stipendio di un operaio può arrivare a 10 dollari al mese.

In India la connessione tra religione e prostituzione è molto antica: le giovani durante la pubertà o già dall'infanzia, sono scelte dai membri più potenti della comunità per servire gli dei. Dopo l'iniziazione, di natura sessuale, le giovani si trasferiscono nel tempio, dove sono costrette a una vita di sfruttamento e sottomissione.

La fotografa Mary Ellen Mark pubblicò nel 1981 un libro intitolato: "Falkland Road: Prostitutes of Bombay", che testimonia la miseria, le pessime condizioni di vita e la totale assenza di intimità, in cui sono costrette a vivere e prostituirsi le schiave degli dei.
Clicca qui per guardare le foto di Mary Ellen Mark.

Sono passati 30anni dalla pubblicazione di queste foto: la situazione è sempre la stessa, aggravata dalla diffusione dell'Aids e del traffico di droga.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017