Excite

Benvenuti al supermercato del porno

Il paradiso è qui. Roma est, diciottesimo chilometro della Tiburtina. E un nome che non regala immediate spiegazioni: MSX International. Ma un'unica realtà, mille metri quadrati di magazzino dedicati al sesso.

A raccontarcelo è La Stampa, dopo un viaggio entusiamante tra ‘quei vicoli’. Chiamatelo supermercato, outlet, o semplice capannone industriale. Il senso non cambia. Qui ogni giorno si esportano centinaia e centina di sex toys. Un deposito dei desideri da cui partono confezioni anonime per chi, forse stanco della routine, cerca nella plastica un diversivo.

I numeri sono spettacolari: 2.500 clienti fedeli, 650 esercizi pubblici che scelgono questa ditta per fare rifornimento. E un software attraverso i clienti possono a loro volta vendere tra la loro cerchia di amici. Un commercio che si espande sempre più, fino ad arrivare ai distributori automatici, accanto a quelli di bevande e snack. D’altronde, sempre di fame da sfamare si tratta.

E la fantasia non ha limiti. Si va dall'oggestistica basilare a quella più complessa. Realistica è dire poco. Latex, aggeggini mai visti prima. Per non parlare dei vibratori che ormai assumono misure da far invidia anche al pornodivo più quotato, o che sfociano in campi che poco centrano col sesso. C'è ad esempio la piante carnivora 'Wittle Wabbit' o il 'Passion Flower'.

E la tecnologia? Avanti, c'è posto. Vibratori da comandare a distanza attraverso un sms, da collegare al proprio iPod (a tempo di musica è tutta un'altra storia…). Forse è il caso di dirlo: MSX International, quando il lavoro si fa duro. Doppi sensi esclusi.

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017