Excite

Bambole omosex: ecco Charlie

Si chiama Charlie, ha le sembianze di personaggi famosi e il pene del suo creatore: questa la bambola di ceramica inventata dalla scultore brasiliano Fernando Carpaneda per combattere l’omofobia. L'ideatore ha usato il calco del suo membro per realizzare il sesso del bambolotto.

> Guarda le immagini di Charlie

Il corpo della bambola riprende quello del giornalista e fotografo russo Slava Mogutin, la più nota celebrità gay russa, mentre il volto ritrae il sacerdote e uomo politico brasiliano Edino Fonseca, conosciuto come un omofobo che arrivò a proporre una tassa per costruire centri di cura per guarire dall’omosessualità.

Charlie è disponibile in quattro versioni differenti: , in riferimento proprio al movimento xenofobo e omofobo; con una tunica da prete gotico: questa versione della bambola ricalca le fattezze di padre Marcelo Rossi sacerdote cattolico e idolo delle masse in Brasile.

Infine Carpaneda, ha pensato ad una versione araba e una ebrea dedicate al leader iraniano, Mahmoud Ahmadinejad. Il nome della bambola è un tributo a Charles Leslie, presidente della ‘The Leslie Lohman Gay Art Foundation’ di New York, dove è possibile acquistarla, e si può scegliere tra due tipi di pene: uno flaccido e non circonciso oppure uno in erezione. Charlie costa 300 dollari.

La prima bambola dichiaratamente gay risale al 1978 e si chiamava Gay Bob. "Portami in ufficio con te - recitava la pubblicità - "il tuo capo mi adorerà. Parlami, so essere molto comprensivo. Regalami a qualsiasi persona che ha dichiarato la propria omosessualità".

sexcity-blog.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017