Excite

Addio letto matrimoniale, sì alle camere separate

Il segreto di una coppia perfetta sta nell'arredamento delle 'camere' da letto. Perché il talamo matrimoniale è ormai fuori moda. Sì ai letti singoli e alle camere separate, e la relazione durerà (forse) più a lungo.

By bye alcova a due piazze. Dormire con il partner, dicono, faccia male alla salute. Regalarsi sogni beati tra le braccia del proprio uomo, dunque, è quanto più di sbagliato possa esserci. Un mito che crolla.

Ciò emerge da una ricerca effettuata su 40 coppie dai 20 ai 59 anni e svolta dall'Università del Surrey, che ha evidenziato come una coppia che persiste a dormire insieme può fare il botto. Svariati i motivi: lui che russa, lei che si muove del sonno, per poi cadere in depressione o soffrire di disturbi al cuore e all'apparato respiratorio. Addirittura?

Il dottor Neil Stanley, direttore dello Sleep Lab (Laboratorio del sonno) alla Surrey University, ha spiegato: "Il letto è uno spazio limitato e se si aggiunge a questo che l'altra persona scalcia, spinge e russa non c'é da stupirsi se non si dorme bene. Dormire bene la notte è importante per la salute come mangiare sano e fare sport". E ancora: "L'intimità fa bene alla salute emotiva, il sonno a quella emotiva, fisica e mentale. Dormire è la cosa più egoista che ci sia. La gente dice che è di conforto avere il partner accanto quando si dorme. Ma devi essere sveglio per accorgertene".

E va bene. Addio allora romanticismo e prepariamoci ad affrontare le lunghe notti d'inverno senza nessuno più accanto a cui imporre i nostri piedi gelati o 'concerti' per nulla sinfonici.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017